Genitori e Figli_REMIND Primo Scalino

GENITORI E FIGLI
L’arte di crescere insieme

Prima che un bambino possa venire al mondo il genitore costruisce idee, desideri, pensieri, immagini, sentimenti legati al suo possibile arrivo. Un figlio prima di esistere fisicamente nasce nella mente del genitore: indipendentemente dal fatto che un bambino sia cercato, desiderato, atteso…… o dal fatto che arrivi in modo inaspettato, la sua possibile presenza viene vagliata e soppesata dal possibile genitore, nella nostra mente nascondono subito pensieri legati a cosa accadrà con l’arrivo di un figlio, chi sarà questo nuovo essere vivente, che cosa porterà o ” toglierà” nella nostra vita?

REMIND Primo Scalino

Per chi non ha potuto partecipare e per chi ha partecipato ma vuole ricordare e commentare ciò di cui abbiamo parlato riposto un breve riepilogo dei punti salienti trattati:

  • Quello del genitore è un impegno da portare avanti con pazienza, determinazione e consapevolezza.
  • Esiste un rapporto significativo tra la cultura e le varie modalità d’intendere il ruolo del genitoriale di cui è importante essere consapevoli.
  • I nostri bambini si fidano di mamma e papà, siamo noi genitori il loro mondo, la loro realtà, il filtro di ciò che possono o non possono conoscere.

1° scalino

AUTENTICITÀ: intesa come sincerità con noi stessi, da cui deriva una maggior consapevolezza di sé E, lealtà con noi stessi e, conseguentemente con i nostri figli.
Così possiamo costruire con loro storie comuni, elaborare insieme sensazioni, emozioni e comportamenti
– Mi conosco, so quali sono i miei automatismi nella vita e, partendo da essi, mostro la vita ai miei figli
– I nostri figli apprendono osservandoci
– Che differenza c’è tra incoraggiare e locare?
– Proponiamo una mentalità di crescita e non una mentalità fissa/ invariabile
– Proponiamo ai nostri ragazzi modalità di sviluppo attraverso l’impegno, la costruzione attiva di compiti sempre più specifici
– Proporre una modalità educativa che stimola a conoscersi, migliorarsi, crescere